Venerdì cucina straniera: Biancaneve

imagescab8urhpIn tutti i paesi le fiabe rimangono eterne nella memoria di ciascun bambino, il dolce di oggi lo dimostra col suo nome. Anche in questo caso ad eseguirlo è Daniela. Si tratta di un dessert particolare, che richiede un processo di preparazione per noi italiani strano…O meglio desueto… Ricorda le nostre nonne. Il risultato? Una sorta di millefoglie rustico, intrigante nella sua semplicità. I dolci del Belpaese sono più ricchi, ma anche in questo caso, si tratta di conoscere le altre culture.

Per l’impasto:

1 uovo;

150 g di farina;

30 g di burro;

3 cucchiai di latte;

1 cucchiaino di bicarbonato;

1/2 succo di un limone;

450 g di farina.

Prima cremina:

250 g di burro fuso;

150 g di zucchero a velo;

1 limone grattugiato con succo e scorza grattugiata;

Seconda cremina:

200 ml di latte;

2 cucchiai di farina.

 

burro

Sciogliere un burro in un pentolino

bianca2

Creare l’impasto con uovo, zucchero, burro, latte, bicarbonato, succo di limone ed iniziare ad impastare

bainca4

Aggiungere la farina poco alla volta

biaca5

Creare un impasto omogeneo e lasciarlo riposare con la pellicola in frigo per 15-20 minuti

binca6

Dividere l’impasto in 4 parti

bianca8

Stendere ciascuna della 4 parti

bianca12

Imburrare la teglia da forno per 4 volte con ciascuno degli impasti e lasciarla a cuocere per circa 20 minuti a 170 gradi

crema1

Prima crema: burro fuso, zucchero a velo, buccia di un limone e rispettivo succo

crema2

Latte e 2-3 cucchiai di farina, girare sul fuoco in continuazione

crema4

Unire le 2 cremine

teglia

Stendere la crema sul primo strato

strati

Così per 3 volte

biancafine

Lasciare la torta per un’intera notte coperta da un peso (almeno un paio di libri pesanti). Tagliare in quadretti e spolverizzare di zucchero a velo

Annunci