Almatò un soffio di classe nella Capitale

 

Alberto, Manfredi e Tommaso sono dei baldi giovani , intraprendenti. Ognuno con un proprio passato, una propria formazione, ma con la medesima passione: la ristorazione; rispettivamente responsabile di sala e sommelier, restaurant manager e chef del locale. Perfetti padroni di casa, conoscono il principio dell’ospitalità. Progetto comune?   Almatò, localino delizioso in un quartiere trendy della Capitale (Prati), in via Augusto Riboty, 20C. Atmosfera soft, colori rilassanti dell’arredo, musica di sottofondo che sposa i gusti di tutti. Le pietanze sono elegantemente deliziose. Colori stagionali occupano tele bianche che si trasformano in puzzle. Stimoli visivi, olfattivi e gustativi sposano i nettari di Bacco di diversa provenienza, calici di nicchia. Leggerezza e bevibilità sono il fil rouge di ottanta etichette di cui una buona parte francese. Location da “gustare”  per l’apparente semplicità dei piatti che preservano i gusti di ciascun ingrediente… Prendete nota!