Tra musica, cocktail e spettacolo: Metropolita

 

 

Da tempo ormai si afferma anche spesso che il nostro bel Paese potrebbe vivere per alcuni “sopravvivere” di cultura, moda ed enogastronomia. La Capitale pullula di locali, enoteche, musei forse non sempre valorizzati come dovrebbero. Tra il Ponte della Musica e il Maxxi è possibile trascorrere alcune ore dove arte e spettacolo si incontrano intervallate da piccoli piaceri del palato. Metropolita è un inno alla vita, all’intercultura, ai sapori etnici che si uniscono ai nostrani, alle salse alle quali è impossibile resistere. Taglieri di formaggi e salumi italiani,  Guacamole, semifreddi variegati, pane carasau sono solo alcuni suggerimenti di una cenetta complessa nella sua apparente semplicità. Bottiglie di Bordeaux, Riesling tedeschi, Malbec dall’Argentina sono delle interessanti alternative ai nettari del lungo Stivale. Il nec plus ultra, però, si raggiunge con i drink. Cocktail della tradizione sfoderano tutto il loro charme per dare spazio alla mixology. I barman non sono esclusivamente  bravi nel loro lavoro, ma anche nell’accoglienza. Il bancone è rivolto verso l’eterno per cui è presente un’idea di spazio ben calibrata. Grande attenzione ai dettagli e alla qualità dei prodotti. Perché non assaggiare?

Annunci