E…Se il tempo fosse un gambero… Al teatro Brancaccio

 

2142447_pannofino_e_se_il_tempo_fosse_un_gambero

Fino al 15 gennaio Emy Bergamo e Francesco Pannofino divertono dal palco del Teatro Brancaccio con la commedia musicale “E…se il tempo fosse un gambero?”.  Il testo di Jaja Fiastri torna prepotentemente a 30 anni dal suo debutto ad esilarare il pubblico romano particolarmente affezionato a questo lavoro….

Adelina (Emy Bergamo) compie i suoi 80 anni in assoluta solitudine e nella nostalgia per un amore mancato all’età di venti anni con un principe polacco. Virtuosa ma stanca della solitudine alla quale l’hanno condotta le sue stesse scelte esprime l’intimo desiderio di cedere la propria anima al “Maligno” in cambio della possibilità di ritornare indietro nel tempo sino a sessant’anni prima e ridarsi la possibilità di ridisegnare il suo futuro. Da qui parte l’ingegno del Re delle Tenebre che allettato dalla prospettiva di sottrarre un’anima pia alla “concorrenza” del cielo invia sulla terra come suo delegato, un diavolo (Francesco Pannofino) incaricato di indurre Adelina a cedere alle “voglie” del principe. Quella che si snoda vivacemente in scena tra luci, colori, balli e canti, è un’impresa non facile per il povero diavolo alle prese con le resistenze di Adelina che rischia di riscrivere lo stesso passato. Sotto le mentite spoglie di un servo del principe il diavolo dovrà dimostrare a se stesso e soprattutto al suo padrone “infernale” di essere capace di portare a compimento la missione affidata ma l’amore (così tanto disprezzato) lo piegherà a suo piacimento. Ecco che il carnefice diventa vittima della sua stessa vittima e l’amore soppianta le divinità demoniache per costringerlo alla stregua “di uomo”. Uno spettacolo che regala ritmo, energia e costruito sulla sinergia di tutti gli interpreti ai quali si deve il piacere di trascorrere bene il proprio tempo.

Annunci