Buon 8 marzo…Auguri a tutte le donne

donnaTra 2 giorni si festeggerà una ricorrenza sulla quale ritengo bisognerebbe riflettere maggiormente. Da diversi anni le donne credono di aver raggiunto un’indipendenza , a loro dire, scontata, ma non è così. L’8 marzo rappresenta una data simbolica legata ad un incendio avvenuto nel 1911 a New York nel quale circa 150 donne morirono lavorando in fabbrica. Tanti gli episodi da elencare, nei quali il gentil sesso ha lottato per raggiungere una parità già presente in diverse popolazioni del passato, in alcuni aspetti, più evolute della nostra.

Vorrei dedicare il mio augurio a tutte le madri e mogli che si svegliano presto la mattina e vanno a letto tardi per dedicarsi ai coniugi ed ai figli, alle donne “fatte scomparire” per motivi tuttora ignoti, a coloro le quali hanno perso i figli senza ancora avere ottenuto giustizia, alle vedove che portano avanti le famiglie con serietà e sacrificio senza lamentarsi. A quelle donne che sorridono sempre, anche in circostanze difficili. Rivolgo il mio pensiero, soprattutto, alle donne superficiali che martedì giudicheranno le altre perché usciranno aggiustandosi come non sono solite durante gli altri giorni dell’anno perché convivono con persone difficili e gelose che, in una società che si professa moderna, non permettono loro di uscire, come se non fossero nate libere…

Auguri a tutte le amanti che si accontentano delle briciole di rapporti inesistenti… Alle sedotte ed abbandonate da uomini che hanno promesso mari e monti e poi non hanno mantenuto la parola perché vittime della loro viltà!

Una mimosa alla mia mamma, oggi, sola…

L’8 marzo è tutti i giorni…

 

Annunci