Venerdì cocktail di Marco: Bloody Mary

boodyBuongiorno a tutti i visitatori de “Il Tritagonista”.

Oggi presentiamo un drink di fama mondiale:  Bloody Mary. Cocktail creato da Fernand Petiot , la cui carriera partì da Parigi presso il New York Bar divenuto poi Harry’s Bar negli anni ’20.

Si narra che questo barman, abbia perfezionato la ricetta di un suo cliente americano, il quale ordinava vodka e succo di pomodoro e successivamente aggiunse, alla sua richiesta, tutto quello che, secondo lui, serviva per rendere unico questo fantastico aperitivo.

Dunque…. Oggi ho preparato il nostro Bloody Mary in versione molecolare…

Sul piatto, ci sono tutti gli ingredienti e del “caviale”, termine che si usa quando si vanno a creare delle sfere molecolari di dimensioni piccole di pomodoro, dei riccioli di limone, pepe in grani, peperoncino, rosmarino e dei fiocchi di sale.

Il tutto consiste nel posizionare tutti gli ingredienti per la composizione del drink, bisogna solo assemblare il tutto  per provare il nostro Bloody Mary al cucchiaio. Ovviamente all’interno delle sfere di pomodoro, con l’aiuto di una siringa, abbiamo estratto il succo e inserito della vodka e succo di limone in modo da avere l’involucro fuori al gusto di pomodoro e all’interno di un vero e proprio cocktail!!!

La spiegazione ed il procedimento, oggi, non la riporterò in quanto è un lungo processo e complicato  per avere il nostro prodotto finalizzato, ma con questo nostro piccolo segreto da barman spero che vi sia piaciuta l’idea e sopratutto il nostro drink “destrutturato”!

Saluto ancora tutti e ci vediamo la settimana prossima!’

Marco

 

Annunci