Macedonia di Ferragosto

 frutta-300x225

La ricetta di oggi, consiglio di utilizzarla domani proprio per Ferragosto, festa pagana e successivamente divenuta cristiana. Si tratta della macedonia di frutta fresca ed ovviamente di stagione arricchita da una manciata di mandorle tritate che offre un tocco di raffinatezza, sebbene questo piatto non è mai servito durante i pasti di un certo livello, poiché considerato popolare per cui sostituito, in questi casi, da una composta di frutta. Siamo in estate, molti sulla spiaggia, possiamo essere poco formali e pensare alla freschezza della frutta, alla vitamine ed alla sua leggerezza. Sul nome macedonia ci sono diverse teorie. La più diffusa è legata ad Alessandro Magno che ebbe l’abilità di unire più genti sotto la sua egida, spingendo i suoi uomini  ad unirsi con le donne delle popolazioni conquistate, di diversa origine. Un’altra più cruenta riguarda una serva di nome Macedonia che ” fu fatta a pezzettini” poiché rivelò  al coraggioso generale Belisario che la sua sposa Antonia avesse un amante, ovviamente la donna negò e la schiava ne pagò le conseguenze… Esempio cruento di come non ci si debba intromettere tra i coniugi: Tra moglie e marito , non mettere il dito.

Ingredienti per 4 persone:

2 pesche;

4 marandelle (frutto tipico della mia zona, potete sostituirlo con ciò che desiderate) ;

3 pere verdi estive;

una fetta di anguria;

una fetta di melone giallo;

una manciata di mandorle;

qualche foglia di menta.

Aprite il vostro frigorifero e vedete cosa conserva…

Il segreto della macedonia consiste nel tagliare prima i frutti più duri e poi i più fragili. I pezzetti devono essere piccoli, lo so, ci vuole pazienza.. Tritare le mandorle. Unire il tutto e lasciare nel frigo per almeno due ore.

macedonia0

Tagliuzzare la frutta scelta

macedonia

Aggiungere le mandorle

macedonia2

Sminuzzare le mandorle

macedonia3

Aggiungere la menta

macedonia4

Servive

Annunci