Giovedì cucina Simone:Spaghetti alla carbonara con salsiccia al coriandolo di Monte San Biagio

pastaSi tratta di una versione alternativa alla classica carbonara, che segue sempre le orme della tradizione, ma si lascia rapire dalle materie prime prelibate, sostituendo la classica pancetta con un’altra parte del suino, pregevolmente lavorata e ricca di storia e sapore.

Ingredienti per 4 persone:

500 g di spaghetti;

4 uova;

200 g di parmigiano grattugiato;

olio extravergine d’oliva;

pepe nero in grani;

2/3 salcicce al coriandolo di Monte San Biagio.

Riempire una pentola con dell’acqua e deporla sul fuoco. Salare. Nell’ attesa che l’acqua vada in ebollizione prendere una padella e sistemarla sulla fiamma viva con dell’olio. Aspettare pochi secondi che l’olio si riscaldi e adagiare sulla padella le salsicce precedentemente spellate. Si utilizza questo particolare tipo di salsiccia poiché noto. Inoltre possiede due particolari caratteristiche: il sapore speziato e piccantino e la preparazione artigianale (la carne viene tagliata a mano quindi resta compatta in cottura come la pancetta e contiene solo il 25% di grassi). Quando la salsiccia è cotta spegnere la fiamma e controllare l’acqua precedentemente messa sul fuoco. Quando l’acqua bolle, versare la pasta. Durante il tempo della cottura, si può procedere alla preparazione della “salsa” della carbonara. Rompere due uova, privarle degli albumi, deporre i due tuorli in una scodella. Prendere le altre due uova intere ed unirle al composto. Iniziare ad amalgamare il tutto con una forchetta, aggiungendo il parmigiano grattugiato. Una volta pronto, lasciarlo riposare pochi minuti. Quando la pasta è cotta, riaccendere il fuoco con la salsiccia e scolare gli spaghetti per poi riporli nella padella assieme alla salsiccia. Mantecare un minuto la pasta sulla fiamma viva e quando questa inizia ad assorbire i liquidi in padella, abbassare il fuoco al minimo, senza mai smettere di muoverla aggiungere il composto di uovo e parmigiano lasciandolo rapprendere per un altro minuto, finché non vedremo che, cuocendo, il composto si trasformerà in una soffice crema all’uovo. Una volta pronto il tutto togliere la padella dalla fiamma, grattare velocemente i grani di pepe nero sulla pasta. Suddetta operazione si svolge all’ultimo, in quanto il pepe più cuoce, più perde profumo ed aroma. E’preferibile tritarlo al momento per mantenere la fragranza di fresco. Impiattare, guarnire con parmigiano e pepe macinato. Servire…

Annunci