Teresa De Sio al Gay Village

 10 luglio - Teresa De SioIspirato in parte dall’amicizia che lega la violinista H.E.R a Teresa De Sio, L’Attentissima è il secondo romanzo della cantante e scrittrice partenopea. Un noir ma con un finale volutamente luminoso. La presentazione sarà accompagnata da una live performance della violinista H.E.R.

 

Karmen è la quintessenza della femminilità. Desiderata, scostumata, adescatrice muta, lascia che il suo corpo dirompente, modellato sin nei minimi dettagli, parli al posto suo. Ci ha messo determinazione, forza di volontà ma anche una buona dose di dolore fisico e psicologico per raggiungere quella perfezione che adesso la fa sentire padrona della sua vita, mentre incede con i suoi tacchi vertiginosi sui sanpietrini delle strade di Roma. L’approdo agognato del suo personalissimo viaggio verso la libertà. Ormai è una violoncellista affermata, si è lasciata alle spalle la vita gretta della sua adolescenza. Le basta uno sguardo, un modo di accavallare le gambe per avere tutti gli uomini che desidera. Da qualche tempo, però, una strana sequenza di omicidi la fa piombare in un’angoscia che l’aggredisce persino lì dove lei si sente più sicura: la pienezza sfolgorante della nuova vita che si è ritagliata addosso. Le vittime hanno tutta l’aria di fantasmi affiorati dal fondo oscuro del suo passato. Domenico Picariello è un adolescente che ha pensieri e passioni inconcepibili per chi, come lui, è costretto a vivere tra i palazzoni di un quartiere anonimo alle porte di Napoli dove la vita è fatta di poco: un supermercato, quattro panchine, un gruppetto di amici disastrati che s’infervorano solo per il calcio, i cantanti neomelodici, le fantasie modeste suscitate da qualche tiro di canna. Curioso, solitario, amante della musica e appassionato lettore di romanzi, Domenico sente di avere dentro il ritmo diverso, imprevedibile, jazzato, di chi è tutto sbagliato: ha desideri sbagliati e un amore sbagliato. Anche lui cerca la sua strada La conquista della propria identità attraverso una lotta dolorosa e ostinata unisce la storia di Karmen e quella di Domenico in un’unica, vorticosa vicenda. Un romanzo di formazione e trasformazione dove i corpi e le anime sono indagati sin nei più intimi dettagli.

 

«Ci sono cose che ti allungano la vita e altre che te l’allargano». Con un passo narrativo felice, un immaginario trasgressivo, uno stile schietto e dal ritmo serrato, Teresa De Sio intesse un romanzo dai toni noir in cui i corpi e le esistenze possono realizzarsi solo nella pienezza delle proprie passioni, anche quando i desideri sono quelli di una donna in un corpo da uomo. Un romanzo liberatorio che allarga la vita.

Annunci