Fusion, luxory and style: Red Square

 

Per anni La Dolce Vita di via Veneto della Capitale è stata agognata da vip, attori, registi, persone comuni che desideravano essere immortalati in scatti quasi rubati, a volte movimentati, di star italiane e straniere che frequentavano i noti locali della via stellata. Da qualche mese all’uscita della metropolitana Barberini, ai piedi della chiesa di Santa Maria Immacolata, compare una deliziosa bomboniera dal passionale nome di Red Square. La maestosa piazza Rossa, per opera di Elena, tutt’altro che glaciale, ma sensuale e concreta si è ubicata a Roma. Sontuosi e luminosi lampadari, poltrone comode e vellutate, tovagliato di qualità, piatti deliziosi, calici raffinati, cucina a vista, toilette luccicante sono solo tasselli che costituiscono un puzzle di una cucina ricercata e non comune che all’interno della Capitale ha pochi eguali.

 

 

Un’esperienza per vista e palato come poche. Ingredienti perfettamente amalgamati, colori primari che si trasformano in secondari per poi divenire terziari e ritornare di nuovo primari. Inchiostri vivi e incredibilmente saporiti. Sentori misteriosi, a volte delicati, a volte ricchi e avvolgenti. Tre i menù in degustazione, tutti assolutamente imperdibili: di pesce, di carne e gourmet, ciascuno con un tocco personale. Capesante con puntarelle alla romana, tartare di manzo di fassona, insalata di gamberi rossi, astice con pomodori canditi e spaghetti di zucchine marinate, uovo in camicia croccante. I dessert parlano: estroversi e sinuosi. Strati di lamponi, fragole, cioccolato ‘scrocchiarello’ sono una concreta tentazione. La lista dei vini è ben curata. Champagne e spumanti ben assortiti, Malvasia, Moscato, Vermentino, Sangiovese, Recioto nelle loro migliori forme. Sauvignon, Chardonnay, Pinot francesi. Variegata la lista di Rum, liquori e Vermourth. Equilibrati e ben fatti i cocktail. Re dei fornelli il romagnolo Italo Bassi, in Toscana da diversi anni che ha conquistato le Tre Stelle Michelin e principe Giuseppe Bauduin di origine partenopea. Bel connubio tra Nord, Sud e fusion. Lo stilista Giorgio Armani sostiene: “La legge del lusso non è aggiungere, ma togliere”… In questo caso è diverso… Red Square aggiunge il quid alla vostra vita.

 

 

Annunci