Vini Veri 2018: fotine!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Si conclude col botto Vini Veri 2018 e inizia anche meglio grazie all’intervento di Josko Gravner. Il popolare viticoltore sloveno sostiene che per essere un buon produttore di vino non è necessario essere uno scienziato, ma un filosofo. Solo chi ascolta la terra, intuisce le necessità della vite, capisce che non è necessario stravolgere la vite ma semplicemente ascoltarla, produrrà vini eccellenti.

Ancora complimenti al Consorzio Vini Veri e all’intuito di Giampiero bea!

Annunci